Emergenza Buoni Pasto, commissioni alle stelle: “Così il sistema rischia di saltare”

I buoni pasto potrebbero non essere più buoni al via una campagna di sensibilizzazione sui clienti

A rimetterci sono tutte le attività commerciali che accettano i buoni pasto, oltre ai dipendenti pubblici e privati che pranzano grazie a questo sistema. Quella dei buoni pasto è una vera e propria emergenza a livello nazionale, che non risparmia bar, ristoranti e supermercati di Pisa e provincia.

Nell’occhio del ciclone ci sono le commissioni che i commercianti sono costretti a pagare su ogni singolo buono pasto. Dall’inizio dell’anno, in seguito alla nuova gara bandita da Consip per la fornitura del servizio alla pubblica amministrazione, la percentuale delle commissioni sono più che triplicate, schizzando dal 6% al 19,75% per le attività di Pisa e provincia, e che in alcuni casi in Italia arrivano a superare il 20%. A Pisa l’allarme è partito da alcune attività commerciali della zona della Sapienza, che hanno notato subito le conseguenze dell’aumento, considerati i tanti dipendenti d…

QUESTION TIME PRESENTATO DAL CONSIGLIERE COMUNALE LATROFA SULLA PALESTRA DELLA SCUOLA TONIOLO



Raffaele LATROFA
CAPOGRUPPO
QUESTION TIME
Oggetto: Palestra della scuola Toniolo
Il sottoscritto Capogruppo Raffaele Latrofa

VISTO

Il sopralluogo alla scuola Toniolo in data 10 aprile 2017, da cui è emerso che la palestra è chiusa

CHIEDE ALL’ASSESSORE COMPETENTE

Di provvedere quanto prima alla riapertura
Al fine di rendere più chiari i motivi dell'interrogazione si allegano nel seguito alcune fotografie relative al problema segnalato

Pisa, 10 aprile 2017
Il Consigliere Comunale
Raffaele LATROFA





Commenti